L'esperto Semalt definisce i rischi per i social media e le possibili soluzioni

In tempi recenti, ci sono preoccupazioni per l'aumento delle truffe rivolte ai social media. Queste piattaforme social includono ma non sono limitate a Facebook, LinkedIn, Twitter e Instagram. Apparentemente, i social media sono una delle migliori piattaforme per i marchi di marketing. Pertanto, i brand manager non possono rischiare di allontanarsi dall'accesso alla stragrande maggioranza dei loro stakeholder.

Jason Adler, il principale esperto di Semalt , esamina vari modi non solo per identificare i rischi, ma anche per correggerli.

I rischi

Innanzitutto, il rischio più comune è l'errore umano. Può derivare da Twitter o phishing. Alcuni dipendenti statunitensi che lavorano in una compagnia aerea pubblicano accidentalmente un'immagine con classificazione X. Un altro rischio è che una persona non sia appassionata di social media. È quasi simile agli errori umani e ha il potenziale non solo di infettare un account con un virus dannoso, ma anche di diffonderlo ai follower. Oltre a ciò, esistono app dannose disponibili in vari modi e forme, ad esempio malware o adware. Gli attacchi più significativi sono quelli dell'app Locky che ha permesso di modificare il file di immagine e richiedere il pagamento per il ripristino. Il quarto è il phishing che si comporta come app dannose e viene utilizzato per estrarre le informazioni dell'utente e diffonderle ad altri utenti. Infine, è l'impostazione della privacy, è fondamentale per le aziende proteggere il proprio account di social media per evitare che gli hacker accedano rapidamente al proprio account.

Possibili soluzioni

Innanzitutto, le aziende dovrebbero avere una politica che tocchi questo problema. La migliore politica deve essere quella che incoraggia i dipendenti a essere in prima linea nel garantire che la sicurezza dei social media dell'azienda sia intatta. In sintesi, la migliore politica dovrebbe includere un modo per trovare una password complessa. Inoltre, deve comprendere un meccanismo per evitare phishing, errori umani e malware tra altri software dannosi. In secondo luogo, è importante formare i dipendenti sulla politica messa in atto. Consentire ai dipendenti di capire cosa fare e cosa non fare. Un buon esempio è l'organizzazione Wiley che fa lo stesso.

Inoltre, è importante porre un limite a quando i dipendenti devono essere sui social media. Il punto qui è garantire che solo le persone giuste gestiscano la piattaforma. Inoltre, applicando strumenti come HootSuite, è possibile ridurre con successo gli errori umani. Infine, aiuta a limitare i lavoratori a responsabilità specifiche. Oltre a ciò, dovrebbe esserci personale specifico responsabile. È utile non solo per mitigare i rischi, ma anche per evitare che tutti agiscano come leader. Inoltre, proteggere la tecnologia, evitando così l'hacking. Un modo per ottenere la protezione delle password utilizzando strumenti per password come LastPass.

Un altro modo è monitorare i canali, HootSuite è utile per convertire le informazioni da tutti i canali in un'unica fonte. Inoltre, Bandwatch come app può essere utile anche per più fonti. Infine, le aziende dovrebbero effettuare un controllo periodico per assicurarsi che l'account sia pulito. Tre cose importanti da controllare includono ma non sono limitati a minacce alla sicurezza, accessibilità e impostazioni dell'account.